Carenza di ferro, ne soffre una persona su tre

Autore:
Redazione
11/12/2020 - 05:33

La carenza di ferro è uno dei problemi più trascurati al mondo: ne soffre una persona su tre e ciò accade nonostante sia facilmente identificabile con un'analisi del sangue.

Forse non molti sanno che il ferro gioca un ruolo importante per l'organismo. Infatti, è un elemento essenziale per mantenere le funzioni vitali: interviene nella produzione dei globuli rossi, assicura un efficace funzionamento di cuore e cervello e rafforza il sistema immunitario, proteggendo da infezioni e malattie. Senza sufficiente ferro a disposizione, il corpo umano non può funzionare correttamente e l'impatto sulla salute e sulla qualità di vita è notevole. I sintomi più comuni, che possono manifestarsi a qualsiasi età, sono: affaticamento, mal di testa, fiato corto, pallore, fragilità di unghie e capelli, vulnerabilità alle infezioni, irritabilità e scarsa concentrazione.

Durante la vita fertile una donna su tre vive questa condizione, a causa di mestruazioni abbondanti, problemi di cattivo assorbimento o carenze alimentari. E gli esperti confermano che almeno il 30% delle future mamme inizia la gravidanza senza adeguate scorte di ferro, aumentando così il rischio di parto prematuro e di basso peso del bambino alla nascita. Del resto, secondo alcune stime, il 90% di loro non assume ferro a sufficienza durante la gestazione, trascurando che durante l'ultimo trimestre il feto immagazzina l'80% del ferro di cui avrà bisogno per la crescita nei primi sei mesi di vita. Nei più piccoli, la carenza di ferro può compromettere significativamente lo sviluppo cognitivo e motorio.

Inoltre, il deficit di ferro interessa fino al 50% dei pazienti con malattia renale cronica (stadio 2-5) e all'incirca il 70% di quelli che iniziano il trattamento di dialisi. Va detto che anemia e carenza di ferro impattano in modo significativo sulla qualità di vita e sulla sopravvivenza di chi è affetto da nefropatia ed è importante che tali condizioni vengano riconosciute e trattate nei giusti tempi e modi.

Anche chi soffre di cuore deve prestare attenzione al problema. Infatti, fino al 50% dei soggetti affetti da scompenso cardiaco è interessato da carenza di ferro, con o senza anemia, condizione che interferisce con la produzione di energia muscolare, peggiorando la performance dei pazienti e la loro qualità di vita.

(Fonte: ANSA - Foto di copertina: Pixabay)

 

Leggi anche i seguenti articoli

www.ilpapaverorossoweb.it/article/tumore-seno-più-rischi-prendendo-vitamine-durante-le-cure

www.ilpapaverorossoweb.it/article/pesce-legumi-e-cereali-la-dieta-lartrite-che-fa-bene-allumore

www.ilpapaverorossoweb.it/article/poco-ferro-spia-di-malattie-croniche

www.ilpapaverorossoweb.it/article/anidride-carbonica-ruba-nutrienti-ai-raccolti-meno-ferro-e-proteine

 

crowfunding adas

clicca e scopri come sostenerci