Mar Mediterraneo

Le onde generate dal vento sui mari assumono una particolare importanza poiché modulano lo scambio di energia, calore, ossigeno e anidride carbonica tra l’acqua e l’atmosfera circostante. Negli ultimi anni, la misurazione delle loro caratteristiche attraverso l’utilizzo di strumentazione quali...

«La sua apparizione nel Mar Ionio siciliano, a 8 anni dal primo avvistamento nelle acque italiane a Lampedusa, potrebbe essere l’inizio di una nuova invasione. Da qui la necessità di continuare a monitorare, grazie alla collaborazione di centinaia di “cittadini-scienziati” del progetto...

Uno studio condotto dall’Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna (CNR-ISMAR) ha ricostruito le tracce di uno tsunami che circa 1600 anni fa ha colpito le coste del Mediterraneo, incluse Sicilia e Calabria meridionale.

...

Il ghiozzo paganello riesce a predare il granchio corridore atlantico, una delle specie aliene più invasive dei nostri mari.

Lo rivela uno studio realizzato da un team di ricercatori catanesi - composto dall’ittiologo Francesco Tiralongo, assegnista di ricerca su...

Il contenuto termico degli oceani nel 2020 è il più elevato finora registrato e il Mediterraneo è il bacino con il tasso di riscaldamento e di variazione di salinità maggiori.

È quanto emerge dal primo studio sul riscaldamento globale degli oceani (aggiornato con i dati del 2020) dal titolo Upper...

Uno studio condotto in collaborazione tra l’Istituto per le Risorse Biologiche e le Biotecnologie Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IRBIM) e l’Università di Bologna (Unibo) ha identificato un accumulo di idrocarburi policiclici aromatici, inquinanti dannosi,...

Uno studio congiunto tra Consiglio Nazionale delle Ricerche, condotto dall’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica (CNR-IRPI) di Perugia in collaborazione con l’Istituto di Scienze Marine (CNR-ISMAR) di Napoli, e Università di Barcellona, basandosi sulla...

Al via il progetto europeo Blue Deal per portare nei paesi mediterranei tecnologie e soluzionisu misuraper sfruttare l’energia dal mare, con la partecipazione di 13 partner, tra cui ENEA e Università di Siena (coordinatore...

Uno studio condotto da Giuseppe Zappa dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna (CNR-ISAC) insieme all’Università di Reading ed all’Imperial College di Londra, pubblicato sulla rivista PNAS,...

Con circa 5 milioni di euro l’anno l’Italia è al primo posto tra i paesi mediterranei e al secondo in tutta Europa, subito dopo il Regno Unito, per finanziamenti pubblici all’energia dal mare.

A rivelarlo è il primo rapporto del progetto europeo OceanSET 2020, ...