Articolo
Dopo lo sbarco dei Mille i latifondi si formarono con la venuta dei Piemontesi, che svendettero ai loro “collaborazionisti” tutte le terre demaniali strappate ai contadini che ne avevano l'uso civico da centinaia di anni; e troppi siciliani, abituati da anni ad una forte economia con una stabile e solida moneta, si ritrovarono da un momento all’... Continua
Articolo
Giuseppe Pitrè nel 1874 diede alle stampe la sua raccolta Fiabe, novelle e racconti popolari siciliani che decise di aprire con il cuntu dal titolo Lu cuntu di si raccunta con il preciso scopo, come lui stesso annotò, di «mostrare che nelle novelle niente è arbitrario ma vi sono certe formole consacrate dall’uso e perpetuate dalla tradizione orale... Continua
Editoriale
Ci coglie in un momento assai delicato questa epidemia virale che sembra essere metafora dello sconquasso sociale, politico e culturale che è sempre pronto a ghermire ogni formazione umana quando gli egoismi prendono il sopravvento. Tutti i media hanno indicato il comune di Codogno come epicentro e focolaio della epidemia di coronavirus. Prima... Continua
Articolo
Si custodisce in Sicilia da millenni il culto degli antenati e della vittoria della vita sulla morte rappresentata da statuine dolci fatte con il prodotto della cannamela (canna da zucchero) siciliana: i Pupi di zucchero. Sono fatti per lo più a forma di guerrieri che combattono le forze delle tenebre e proteggono le Pupe femmine elegantemente... Continua